Cerca

Sanita': Idv e Radicali, da audizione 'Vita di Donna' indicazioni interessanti

Cronaca

Roma, 24 mag. - (Adnkronos) - ''L'audizione dell'associazione 'Vita di donna', tenuta oggi in commissione Sanita', ha fornito indicazioni molto interessanti in merito agli indirizzi che la Regione Lazio dovrebbe assumere su diversi temi riguardanti la salute delle donne''. Lo dichiarano in una nota congiunta Giulia Rodano, consigliere regionale di Italia dei Valori e vicepresidente della Commissione Sanita', e Rocco Berardo, consigliere regionale della Lista Bonino Pannella - Federalisti Europei e membro della commissione.

''Dalle valutazioni svolte in commissione e' emersa innanzitutto la necessita' di tornare sulle decisioni assunte dalla Regione in merito alla somministrazione della Ru486 - dichiarano Rodano e Berardo - Ad oggi, l'obbligo del ricovero di fatto ostacola l'utilizzo del farmaco, al punto che nel Lazio soltanto l'ospedale San Camillo ha potuto predisporre dei posti letto per l'interruzione di gravidanza in via farmacologica: posti letto che peraltro soddisfano solo la meta' dell'utenza, mentre le altre pazienti vengono inviate in Toscana dagli stessi operatori dell'ospedale romano".

"Come emerso anche dalle indicazioni di 'Vita di donna' - aggiungono - esisterebbero pero' validi metodi alternativi per tutelare la salute della paziente senza l'obbligo di permanenza in ospedale per ben tre giorni. Esiste, ad esempio, la possibilita' di allestire un ambiente idoneo che accolga le pazienti in day hospital per il terzo giorno, quello forse piu' delicato, in cui il percorso abortivo giunge a termine''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog