Cerca

Cinema: Bini, normale per Consiglio Toscana modificare testi di legge (5)

Spettacolo

(Adnkronos) - Pier Paolo Tognocchi (Pd) ha ricordato le ragioni che ispirarono, nel 2005, la proposta di legge per la salvaguardia delle piccole sale, sulla scorta del rischio di impoverimento culturale che gia' insisteva sui centri storici e sui piccoli borghi. ''Chi gestisce piccoli esercizi ha problemi anche di programmazione'' ha ricordato. Il punto, secondo il consigliere, e' ''creare un'antitesi'' alle grandi sale: piu' che impedendone l'apertura ''sostenendo le alternative'', anzi ''promuovendole, anche con campagne, ad esempio, sulle tv locali''.

Marta Gazzarri, capogruppo Idv, ha ribadito la necessita' ''della vivibilita' dei centri storici e di sicurezza'', accanto ai rischi ''di desertificazione dei piccoli centri''. La consigliere ha difeso l'attivita' e il ''merito delle amministrazioni locali che non ammazzano l'esistente e cercano di recuperare quello che e' andato perso nei centri storici e non solo''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog