Cerca

Referendum: Roma, attivisti Greenpeace in bidone nucleare al Pincio

Cronaca

Roma, 25 mag. - (Adnkronos) - Stamattina, mentre alla Camera dei Deputati e' ancora in discussione il decreto Omnibus, sulla terrazza del Pincio a Roma e' comparso un gigantesco bidone nucleare (quattro metri di altezza per cinque di diametro) sul quale si legge "Liberateci dal nucleare" e "Attenzione! Contiene attivisti". Attivisti di Greenpeace sono infatti asserragliati all'interno del bidone, mentre altri si sono incatenati davanti ad esso aprendo uno striscione con scritto "I pazzi siete voi. Il nucleare non e' il nostro futuro". Dalla terrazza del Pincio e' stato srotolato uno striscione leggibile da Piazza del Popolo con scritto "12 e 13 giugno 2011 Referendum. Vota Si' per fermare il nucleare".

"Il Decreto Omnibus - si legge in una nota di Greenpeace - e' il cavallo di Troia con il quale il Governo vuole impedire il regolare svolgimento del Referendum sul nucleare il 12 e 13 giugno. E' per questo che la protesta de www.ipazzisietevoi.org, sostenuta da Greenpeace, arriva nel centro di Roma sotto forma di bidone nucleare. Gli attivisti rimarranno barricati dentro fino al giorno del referendum, vivendo con tutte le difficolta' dell'isolamento e degli spazi ristretti. Tra di loro, anche Pierpaolo e Giorgio che, dalla casa de www.ipazzisietevoi.org, si sono trasferiti nel bidone, radicalizzando la loro protesta".

Grrenpeace fa sapere che "gli attivisti asserragliati comunicheranno con l'esterno solo con videomessaggi, per chiedere agli italiani di ribellarsi contro il furto di democrazia di un Governo che vuole imporre il nucleare e di mobilitarsi per portare piu' persone possibili a votare Si' al Referendum del 12 e 13 giugno". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog