Cerca

Mafia: Arresti Dia, funzionari corrotti da boss per licenze sale giochi

Cronaca

Palermo, 25 mag.-?(Adnkronos) - Per facilitare le concessioni e le licenze per centri scommesse e sale giochi, Cosa nostra si sarebbe rivolta ad alcuni funzionari compiacenti dell'Agenzia dei Monopoli siciliani che, in cambio di soldi, escort e viaggi, e altri 'benefit' ancora, avrebbero accelerato le pratiche. E' quanto emerge dall'operazione condotta all'alba di oggi dalla direzione investigativa antimafia che ha arrestato dieci persone tra cui l'ex direttore dell'Agenzia dei Monopoli, attualmente direttore della sede campana e sarda, ma anche il suo vice e un assessore comunale del palermitano, dipendente dell'Agenzia.

Secondo quanto emerso dall'inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto Antonio Ingroia, alcuni prestanome di boss mafiosi si rivolgevano ai funzionari in cambio di soldi. Da qui l'accusa per tutti di corruzione aggravata dall'associazione mafiosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog