Cerca

Paleontologia: a L'Aquila un giardino di 700.000 anni fa (2)

Cultura

(Adnkronos) - Alla scoperta del giacimento nel 1998 seguirono alcune campagne di scavo condotte dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici in collaborazione con l'Universita' La Sapienza di Roma e l'Universita' dell'Aquila. I reperti fossili rinvenuti sono riferibili all'elefante antico, al mammut di steppa, al rinoceronte, all'ippopotamo antico, alla iena macchiata, a cervidi di grande taglia, alla lepre, al cinghiale, a due piccoli roditori e uccelli indeterminati.

Le caratteristiche delle specie rinvenute, insieme ai dati geologici, geofisici e paleobotanici hanno permesso la datazione del giacimento in una fase di clima mite a stagioni contrastate dell'inizio del Pleistocene medio, circa 700.000 anni fa. Il giacimento paleontologico di Pagliare di Sassa e' interessante per la sua associazione faunistica e per le caratteristiche di deposizione e conservazione dei resti stessi. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog