Cerca

Conti pubblici: commercialisti, manovra da 40 mld prospettiva terrificante

Altro

Roma, 25 mag. - (Adnkronos) - Una manovra da 40 miliardi, per il raggiungimento del pareggio di bilancio nel 2014, "e' una prospettiva oggettivamente terrificante". E' quanto afferma il presidente del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti, Claudio Siciliotti, nel corso del suo intervento all'assemblea nazionale della categoria. Siciliotti ricorda quindi la "conflittualita'" che e' stata generata con la manovra da 24 miliardi varata nel 2010 per il triennio 2010-2012.

Il presidente riconosce poi i meriti dell'attuale governo di aver "finalmente arrestato" la corsa della spesa pubblica ma, avverte, "purtroppo non basta. Tutte le speranze per una riduzione ulteriore della spesa, specie di quella sanitaria, sono concentrate sul federalismo fiscale". Secondo Siciliotti, l'effetto 'collaterale' sara', pero', inevitabilmente nella sua fase iniziale "un aumento delle tasse. Quella del federalismo e' una scelta che condividiamo e sosteniamo, pur ritenendo inevitabile che, nel breve periodo, esso possa determinare un incremento della pressione fiscale sul cittadino, piuttosto che una sua riduzione".

In particolare, le rigidita' che caratterizzano la spesa pubblica renderanno "assai probabile che le regioni e gli enti locali, gia' oggi a corto di risorse, si avvalgano della piu' ampia autonomia concessa loro" di introdurre nuovi tributi piu' velocemente rispetto a quanto sara' possibile fare sul fronte della riduzione della spesa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog