Cerca

Napoli: D'Amato, con De Magistris riforme possibili

Politica

Roma, 25 mag. - (Adnkronos) - "Resto un convinto riformista liberale. Il paese vive una profonda crisi economica, politica e sociale e ha bisogno di riforme incisive, vere, autentiche. Per rilanciare la competitivita', creare occupazione, svolgere un ruolo forte in un'Europa piu' unita. E a queste esigenze il governo non risponde". Lo afferma Antonio D'Amato, patron del gruppo Seda, in un'intervista al quotidiano 'La Repubblica'.

"Sto con quelli che vogliono fare le riforme - aggiunge D'Amato - non credo alla cultura dei commissariamenti continui, degli interventi straordinari e alla politica dei miracoli. De Magistris ha espresso un progetto di buona, ordinaria amministrazione, a partire dal quotidiano. E su questa base ha ottenuto un'investitura fortissima non solo dalla sinistra, ma dal centro e dalla destra, e da tantissimi giovani. Ho apprezzato - continua - che non abbia fatto alcun apparentamento, e che abbia manifestato l'intenzione di costruire una squadra di governo che sia la sintesi delle migliori energie della citta'. Io penso che in questa fase cruciale bisogna avere il coraggio di fare scelte poco convenzionali pur di rimettere in piedi Napoli".

"Pasquino, il rettore candidato del Terzo Polo, e de Magistris sono la vera novita' di queste elezioni a Napoli - prosegue D'Amato - Sono gli unici ad essersi posti come gli interpreti di un nuovo modo id fare politica fuori dalle consorterie, in alternativa ai trasversalismi e agli intrecci consociativi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog