Cerca

Comunali: Rampelli (Pdl), Alemanno ha tradito i patti, cosi' insulta elettori

Politica

Roma, 25 mag. - (Adnkronos) - "Alemanno ha sostenuto ufficialmente un amico candidato nella lista opposta a quella del Pdl (a Terracina, ndr), minando cosi' la sua affidabilita'. E' come se io sostenessi nel 2013 una lista che si contrappone a lui perche' dentro c'e' un mio amico. Le regole e i patti non sa cosa siano. Li ha sempre evocati nei comizi, salvo disattenderli nella realta'". Lo dichiara il deputato del Pdl Fabio Rampelli in un'intervista a 'la Repubblica'.

Secondo Rampelli, "il suo comportamento a Terracina e' incomprensibile. Per questo ho lanciato un appello: basta col fuoco amico, non si possono fare i ballottaggi con il sindaco di Roma che insulta gli elettori del Pdl. Non c'e' alcun unto del signore che possa stare al di sopra delle regole".

"Nel 2006 - spiega Rampelli - ho sostenuto, da solo, la necessita' di candidare Alemanno, per costruire il suo radicamento a Roma e puntare alla vittoria. Come poi si e' verificato. Era una chance per la citta'. Allora eravamo in pochi su questa prospettiva. Dopo, le zampe sul tavolo sono aumentate". Secondo il deputato del Pdl, "Alemanno ha fatto un rimpasto che non ha condiviso nessuno nel centrodestra anche se sono l'unico ad averlo esternato. Ritengo la squadra attuale meno valida della precedente".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog