Cerca

Pavia: finti servizi contabili per svuotare casse aziende, 7 arresti (5)

Cronaca

(Adnkronos) - L'individuazione delle societa' da rilevare avveniva principalmente mediante l'attivita' di merger & acquisition, fortemente pubblicizzata dall'associazione attraverso le principali societa' controllate, finalizzata all'individuazione di imprese in crisi alle quali, in teoria, fornire soluzioni per il rilancio. Soluzione che quasi sempre si concretizzava nell'acquisizione, a basso costo, della societa' da parte dell'associazione.

E ancora, l'organizzazione procedeva a riassetti patrimoniali e finanziari tramite meri artifici di bilancio (spostamento delle poste di bilancio quali crediti societari), depauperando la societa', per lo piu' tramite truffe seriali, distrazione delle attivita' patrimoniali. L'articolato sistema di frode era basato sulla erogazione di false fidejussioni che spesso venivano presentate alle singole Agenzie delle Entrate a garanzia di diritti da riscuotere da parte delle casse erariali.

In particolare, detta fattispecie veniva messa in atto attraverso la costituzione/acquisizione di societa' esercenti attivita' previste dagli articoli 106 e 155 del Tub e quindi soggette alla vigilanza da parte della Banca d'Italia. L'attivita' operativa e' stata sviluppata in Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Campania, Calabria, Toscana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog