Cerca

Roma: Eur spa, nessun programma alienazione patrimonio storico-artistico

Cronaca

Roma, 25 mag. - (Adnkronos) - "Eur spa, societa' partecipata dal Ministero dell'Economia e delle Finanze e dal Comune di Roma, per missione statutaria gestisce e valorizza il complesso dei beni di cui e' titolare, nel rispetto del particolare valore storico e artistico dei singoli beni. Segnalo sotto questo profilo che non vi e' alcun programma di alienazione del patrimonio storico-artistico facente capo ad Eur spa". Lo precisa l'amministratore delegato di Eur Spa Riccardo Mancini in merito a quanto riportato oggi dagli organi di stampa, secondo cui, nel cosiddetto "decreto sviluppo", l'articolo "Costruzione delle opere pubbliche" dovrebbe apportare modifiche al Codice dei Beni culturali e del paesaggio del 2004, con riferimento ad una diminuzione della tutela verso edifici pubblici, costruiti successivamente al 1941, e riportando quali esempi fra gli altri il Palazzo della Civilta' Italiana, il Palazzo dei Congressi e il Palazzo dello Sport, facenti parte del patrimonio immobiliare di Eur Spa.

"Patrimonio, che - ribadisco - e' pubblico e per il quale peraltro e' stato dichiarato il vincolo monumentale. Da ultimo, sottolineo ancora una volta come le attivita' di valorizzazione, intraprese da Eur SpA su terreni di sua proprieta', si siano rese necessarie per far fronte al pagamento del debito contratto con il sistema bancario dalle precedenti amministrazioni, per la realizzazione del Nuovo Centro Congressi (Nuvola)". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog