Cerca

Mafia: Dia Palermo, comitato affaristico in combutta con sale giochi (5)

Cronaca

(Adnkronos) - Un altro settore nel quale Polizzi si dimostrava particolarmente attivo era quello delle rivendite di tabacchi. Sono numerose le conversazioni intercettate da cui emerge una "frenetica attivita' di Polizzi per rintracciare sempre nuove persone disposte a richiedere le licenze e successivamente a cederle a terzi".

Per questa attivita' di 'intermediazione' Polizzi percepiva intorno ai 20mila euro per ogni affare concluso. Dalle indagini e' anche emerso che, nonostante Polizzi fosse incensurato, avrebbe avuto dei rapporti con appartenenti alla mafia. E' cugino acquisito del presunto boss Francesco Di Piazza, suicidatosi nel 2004 in carcere dove stava espiando una pena all'ergastolo per mafia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog