Cerca

Arte: Croppi, dimissioni Barbero dovute a mancanza di autonomia e fondi

Cultura

Roma, 25 mag. (Adnkronos) - "Ho sempre cercato di evitare polemiche con il mio successore e anche oggi vorrei evitarlo, pero' voglio sottolineare che Roma si e' qualificata a livello internazionale per una serie di eventi che l'hanno rimessa nel circuito dell'arte contemporanea internazionale. Pero' questo e' un sistema fragile, ogni errore potrebbe essere eseziale per la citta' di Roma".

Lo afferma Umberto Croppi, ex assessore della Cultura del comune di Roma, parlando del futuro del Museo di Arte Contemporanea di Roma il cui direttore, Luca Massimo Barbero ha dato le dimissioni, secondo l'ex assessore a causa "della mancata autonomia finanziaria e di gestione".

"In base ad un piano di fattibilita' al Macro servono 8/9 milioni di euro l'anno che il comune di Roma non puo' permettersi e' quindi necessario il coinvolgimento di istituzioni e protagonisti del mondo dell'arte. Motivo per cui nei due anni in cui sono stato assessore ho lavorato con il sindaco ad una fondazione e ad una autonomia finanziaria del Museo che ora viene rimessa in discussione". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog