Cerca

Caso Battisti: Donzelli (Pdl), la Toscana pretende l'estradizione

Cronaca

Firenze, 25 mag. - (Adnkronos) - ''La Toscana, che collabora allo sviluppo del Brasile con diversi progetti di cooperazione, pretende l'estradizione di Cesare Battisti e utilizzera' ogni occasione e ogni rapporto per ribadirlo''. Questa la conseguenza della mozione del Pdl, primo fimatario Giovanni Donzelli, approvata oggi all'unanimita' dal Consiglio regionale della Toscana dopo alcune modifiche richieste e ottenute dal Pd durante il dibattito in aula.

''Nei primi mesi di giugno, il Brasile dira' l'ultima parola sull'estradizione di Cesare Battisti, pluriomicida condannato dall'Italia all'ergastolo e assente dall'Italia da quando, nel 1981, evase dal carcere di Frosinone. Battisti non e' un raffinato intellettuale - ha detto Donzelli in aula presentando la mozione - bensi' un criminale comune che, dopo aver abbracciato l'ideologia comunista, si e' reso colpevole di quattro omicidi, provocando lutti e tragedie''.

Il tribunale supremo del Brasile ha fissato per l'inizio di giugno l'udienza plenaria che decidera' se la delibera che negava la consegna di Battisti alle autorita' italiane, emessa dall'ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva il 31 dicembre scorso, sia o meno in contrasto con il trattato di estradizione fra Brasile e Italia firmato a Roma nell'ottobre 1989. Una sentenza positiva potrebbe aprire le porte all'estradizione per l'ex terrorista Cesare Battisti, in carcere in Brasile da 4 anni e due mesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog