Cerca

Arte: Croppi, dimissioni Barbero dovute a mancanza di autonomia e fondi (3)

Cultura

(Adnkronos) - "Barbero ha assunto l'incarico di direttore a scopo quasi volontaristico (80.000 euro lordi il suo budget annuale n.d.r) - aggiunge - in due anni ha realizzato 50 mostre e 20 pubbicazioni. Si e' trovato tutta una serie di sponsor e di privati per la vitalizzazione del museo che da maggio 2009, per sei mesi ha portato al Museo 70.000 visitatori, 152.000 nel 2010 e 115.000 nei soli primi mesi del 2011. Cifre da musei internazionali - sottolinea Croppi - che dimostrano come il Macro sia diventato un punto di riferimento per giovani e famiglie".

Ora, secondo Croppi, "si sta verificando uno scontro sulle spoglie del Macro" che vedrebbe su due posizioni antitetiche l'assessore alla Cultura di Roma Capitale, Dino Gasperini che "vorrebbe togliere il Macro dalle competenza della sovrintendenza e Umberto Broccoli che si e' ripreso il suo spazio". Uno "scontro tra i due che hanno interessi diversi".

Intanto Umberto Croppi annuncia: "Oggi, da questo incontro, nasce l'indicazione di scrivere un appello a tutto il mondo della cultura per mobilitare il sistema in difesa del Macro, per la sua autonomia gestionale, artistica e finanziaria anche attraverso il coinvolgimento degli addetti ai lavori e partner privati".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog