Cerca

Sanita': Regione Toscana, premi a tre aziende per buone pratiche (3)

Cronaca

(Adnkronos) - Le aziende e i progetti premiati - La graduatoria per l'attribuzione dei riconoscimenti ''good practice'' vede ai primi tre posti le seguenti aziende: 1) Asl 9 di Grosseto, per il progetto ''Corretta identificazione del paziente: applicazione del braccialetto identificativo a tutti i degenti degli ospedali e a tutti i pazienti assistiti nel pronto soccorso della Ausl 9? 2) Aou Meyer: ''La salute e' nelle vostre mani'' 3) Asl 8 di Arezzo: ''Ottimizzazione della gestione del sangue nel peri-operatorio in chirurgia ortopedica''.

Alla Asl di Grosseto andra' una targa premio e un invito per un operatore al prossimo congresso internazionale di Oviedo ''Healthcare ergonomics and patient safety'', centrato sui temi della sicurezza del paziente e il fattore umano; alle altre due aziende un attestato di riconoscimento per la ''buona pratica''. L'azienda 9 di Grosseto ha vinto con un progetto che ha reso realta' l'introduzione del braccialetto identificativo del paziente in tutti gli ospedali dell'azienda. L'identificazione del paziente rappresenta una buona pratica regionale, purtroppo ancora non molto diffusa. Il braccialetto, nella sua semolicita' e basso costo, migliora notevolmente le modalita' di identificazione del paziente, soprattutto di quello non collaborante, e puo' prevenire i possibili, e sempre in agguato, errori di identificazione.

Tre anni fa la Regione promosse una specifica campagna, ''Aida o Lidia?'', su questo problema, sperimentando il braccialetto su circa 50.000 cittadini, con un ritorno molto positivo, sia in termini di accettazione, che di prevenzione degli errori. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog