Cerca

Cinema: Venezia, al via il Ca' Foscari Short Film festival (5)

Spettacolo

(Adnkronos) - Lo zoom sara' invece puntato sulla creativita' del regista bolognese Roberto Nanni, autore ''allergico alle definizioni'' per il suo peculiare lavoro emotivo sulle immagini: 5 i corti proposti, fra cui, L'amore vincitore. Conversazione con Derek Jarman e Greenhouse Effect. Steven Brown reads John Keats, super8 girato per essere proiettato durante i concerti del celebre gruppo dei Tuxedomoon.

E ancora, ci sara' 'Cinetreno, film sulle rotaie', un progetto che nasce dalla collaborazione tra il network europeo di giovani cineasti Nisi Masa e le case di produzione MVMT Films e Mirumir, con la partecipazione dell'associazione Moviement. E' stato concepito ispirandosi alle opere girate nell'Unione Sovietica degli anni '30 sotto la guida del regista Aleksandr Medvedkin. Il progetto Kinopoezd impiegava registi e troupe per attraversare le Repubbliche Sovietiche girando e montando film ''itineranti'' in vagoni appositamente attrezzati. Le loro opere, per quanto finalizzate a evidenziare il trionfo del regime, costituivano anche un'occasione unica per dare una voce, e un volto, a zone di confine e popolazioni meno presenti in opere create in condizioni piu' controllate.

I registi del moderno Cinetreno hanno attraversato la Federazione Russa da Mosca a Ekaterinburg, spingendosi anche in Kazakhstan e ai confini con la Cina, indagando sui confini fisici e intellettuali dell'Eurasia, e le influenze reciproche tra culture europee e asiatiche. La prima edizione del Ca' Foscari Short Film Festival proiettera' i documentari girati nell'edizione 2008 del progetto, in cui l'itinerario andava da Mosca a Vladivostok, e quelli del 2010, in un viaggio da Bishkek, in Kyrgyzstan, fino a Mosca. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog