Cerca

Sanita': Pd Lombardia, piano assunzioni non copre fabbisogno ospedali

Cronaca

Milano, 25 mag. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - "Un piano assunzioni che non soddisfa il fabbisogno delle aziende ospedaliere lombarde". E' il commento della consigliera regionale del Pd, Sara Valmaggi al provvedimento varato ieri con una delibera dal Pirellone. Il piano, "secondo il principio di contenimento e razionalizzazione della spesa imposto dalla manovra Tremonti", da' il via libera a 3.233 assunzioni, "ossia circa 800 in meno rispetto al piano 2010".

Non viene dunque coperto, continua Valmaggi, "il 90% del fabbisogno delle aziende ospedaliere come comunicato dall'assessorato. Su alcuni ospedali milanesi, a fronte di una richiesta di 1.037 assunzioni ne sono state approvate 686, ossia circa il 65%. Questo significa che i piani varati ieri dalla Giunta non soddisfano appieno le attese e le richieste delle aziende ospedaliere lombarde e confermano un passo indietro rispetto allo scorso anno".

Particolare "sofferenza", aggiunge, viene denunciata rispetto agli operatori socio sanitari (Oss) e agli infermieri: "Sugli operatori socio sanitari c'e' una doppia preoccupazione dato che molti hanno un contratto di lavoro interinale, categoria piu' bersagliata dalla manovra nazionale che prevede il dimezzamento di questi contratti gia' dal 2011. Anche per gli infermieri, poi, mancherebbero all'appello un buon numero di professionalita' richieste, 169 solo sugli ospedali milanesi. Un dato ancora piu' inquietante, se si tiene conto della carenza storica quantificata in 8 mila unita' in tutta la Lombardia, come piu' volte denunciato da Ipasvi (Federazione nazionale collegi infermieri professionali, assistenti sanitari, vigilatrici d'infanzia) e dai sindacati".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog