Cerca

Toscana: Ceccobao, gettate le basi per la gara unica Tpl (3)

Economia

(Adnkronos) - L'assessore regionale ha inoltre colto l'occasione per sottlineare anche l'aspetto 'etico' della riforma. ''In un momento in cui vengono meno le risorse pubbliche - ha detto Ceccobao - il controllo della spesa e quindi un sistema piu' efficiente e senza sprechi, e' un elemento di giustizia sociale. Servono servizi appropriati alle esigenze dei territori, ma che siano anche competitivi, affinche' il trasporto pubblico risulti conveniente rispetto a quello privato anche in termini economici e di tempo''.

Ecco il dettaglio dei due provvedimenti: - La Convenzione per l'esercizio associato delle funzioni tra la Regione, le Province ed i Comuni (art. 85, L.R. 65/2010) e' gia' stata oggetto di un'approfondita condivisione tra Regione, Upi, Anci ed Uncem. Il suo schema, che adesso dovra' essere sottoscritto da tutti i soggetti, pone le basi per istituire l' ''Ufficio unico regionale'' (come previsto dalla Legge finanziaria regionale per il 2011), l&rsquo ;organo tecnico che gestira' il contratto con la futura azienda vincitrice, e dovra' supportare gli enti locali nell'esercizio della loro funzione programmatrice, vigilando e monitorando sul rispetto del nuovo contratto unico.

Il secondo provvedimento approvato dalla Giunta Regionale stabilisce le modalita' di funzionamento della Conferenza permanente, cui spettera' il ruolo di programmazione della rete e la verifica delle attivita' dell'ufficio unico in materia di Tpl. Ne faranno parte il Presidente della Giunta Regionale (o un suo delegato), i presidenti delle Province, i sindaci dei Comuni capoluogo di provincia, nonche' un sindaco in rappresentanza degli altri comuni di ciascuna provincia nominato dal Consiglio delle autonomie locali (Cal).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog