Cerca

Roma: Giro (Pdl), da Tidei furbata che respingo al mittente

Cronaca

Roma, 25 mag. (Adnkronos) - ''Affermare che solo il sottosegretario Giro puo' risolvere con buon senso la vicenda dei lavori oggi bloccati della marina di Civitavecchia puo' forse stuzzicare il lato oscuro del narcisismo politico che ognuno di noi possiede, ma francamente mi sembra una tesi azzardata, una bella furbata confezionata ad arte da Tidei per alimentare altra caciara politica su una questione che non mi stanchero' di ripetere fino alla nausea non c'entra nulla con la politica e tantomeno con la dialettica interna al Pdl ma piuttosto con la buona o cattiva amministrazione di una citta'''. Lo afferma il sottosegretario ai Beni culturali Francesco Giro, che aggiunge: ''I lavori della Marina sono abusivi. Noi non abbiamo detto NO ai lavori per il semplice fatto che il progetto definitivo non e' stato mai presentato alla Soprintendenza che infatti non ha rilasciato alcuna autorizzazione paesaggistica. Ma il cantiere in spregio alle norme e' partito ugualmente''.

''L'incerta destinazione d'uso dei volumi (che tanto incerta non e', se sono vere le notizie sulle delibere approvate in consiglio comunale) e' un problema grave ma successivo e succedaneo - afferma - alla mancata autorizzazione paesaggistica che getta un'ombra su tutti i lavori e non solo sulla presenza o meno dei locali. Il tema della destinazione d'uso dei locali si e' posta nel momento in cui, accertata la mancata autorizzazione paesaggistica, si e' tentata la procedura, prevista dal Codice dei beni culturali e del paesaggio (piu' noto come Codice Urbani) di una istanza di accertamento di compatibilita' paesaggistica, unico strumento a disposizione per sanare l'abuso''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog