Cerca

Usa-Gb: Obama, la leadership dell'occidente e' indispensabile

Esteri

Londra, 25 mag. - (Adnkronos) - La leadership degli Stati Uniti e i suoi alleati europei continua ad essere "indispensabile" in questo secolo anche di fronte all'emergere di nuove potenze come Cina, India e Brasile. E' questo il messaggio che il presidente americano Barack Obama ha voluto lanciare oggi a Westminster hall, in un discorso incentrato sui valori universali condivisi e difesi assieme alla Gran Bretagna.

"E' sbagliato concludere che la crescita di paesi come Cina, India e Brasile significhi la fine della leadership americana ed europea -ha affermato Obama- anche se altre nazioni assumeranno le responsabilita' della leadership globale, la nostra alleanza rimmara' indispensabile".

Primo capo della Casa Bianca a rivolgersi in un discorso ai lord e ai deputati britannici, Obama si e' presentato come "il nipote di un keniota che e' stato cuoco dell'esercito britannico e che ora e' davanti a voi come presidente degli Stati Uniti". E ha voluto sottolineare come quella fra Washington e Londra sia "una delle piu' antiche e forti alleanze che il mondo abbia mai conosciuto". Un'alleanza basata su una condivisione di valori. "Diversamente dalla maggior parte dei paesi nel mondo, noi non definiamo la nostra cittadinanza sulla base della razza o dell'etnia", ha affermato, spiegando che essere americani o britannici significa "credere in certi ideali". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog