Cerca

Imprese: Assifact, e' boom di factoring +32% nei primi mesi del 2011

Economia

Milano, 25 mag. - (Adnkronos) - E' boom di factoring nel 2011. Nei primi 4 mesi dell'anno il mercato e' salito del 32%. Nel 2010 il turnover del mercato italiano del factoring aveva sfiorato i 137 miliardi di euro (+ 15,69%) collocando l'Italia al quarto posto mondiale nel settore. I dati sono stati presentati durante un incontro organizzato oggi a Milano da Assifact, l'Associazione Italiana per il Factoring. Secondo l'associazione, la crescita del mercato del factoring e' legata all'ingresso di nuovi clienti e ai tassi di interesse spesso piu' convenienti rispetto al sistema bancario.

"E' probabile -spiega Alessandro Carretta, professore di Economia degli intermediari finanziari all'Universita' Tor Vergata di Roma e Segretario Generale di Assifact- che questo trend di crescita prosegua nei prossimi mesi anche in conseguenza del recente innalzamento dei tassi d'interesse di riferimento da parte della Bce di 0,25 punti percentuali".

Assifact rende noto che i tassi d'interesse praticati dalle societa' di factoring alla clientela sono in linea o "addirittura piu' bassi" rispetto a quelli tipici degli altri strumenti finanziari, come risulta dalle rilevazioni periodiche della Banca d'Italia. "Cio' dipende -aggiunge l'associazione- dal fatto che nel rapporto di factoring, contrariamente a quanto accade nel credito, il factor valuta non solo l'impresa che cede i crediti, ma anche la qualita' dei crediti stessi e quindi dei debitori". Il rischio del factoring e' "piu' contenuto" rispetto ad un finanziamento bancario. A fine 2010, sottolinea Assifact, "la quota di sofferenze sui finanziamenti nel factoring era di circa l'1,7% rispetto al 4% del sistema bancario". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog