Cerca

Tav: don Ciotti, preoccupano violenze serve dialogo

Cronaca

Torino, 25 mag. - (Adnkronos) - ''Le pietre in testa agli operai che si trovano li' solo per lavorare non hanno senso e mi preoccupano tutte le situazioni di violenza. Le popolazioni della Valsusa hanno le loro ragioni, ma bisogna seguire la via del dialogo''. Cosi' don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele, a margine di un convegno per il si' al referendum sull'acqua promosso dalla Cgil, commenta le recenti tensioni verificatisi a Chiomonte dove e' prevista l'apertura dei cantieri peril tunnel geognostico della Maddalena, propedeutico alla realizzazione della tratta Torino-Lione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog