Cerca

Caso Ruby: Berlusconi, non sono pentito di telefonata

Politica

Roma, 25 mag. (Adnkronos) - Silvio Berlusconi risponde con un convinto "no" alla domanda postagli durante 'Porta a porta' se si sia pentito della telefonata fatta in Questura per chiedere notizie di sulla giovane Ruby. "Era normale che la facessi -ha aggiunto- tutto questo e' una montatura assurda, la stessa Questura che si e' svolto tutto regolarmente e l'affidamento" ad una persona maggiorenne "e' una pratica che si fa tantissime volte durante l'anno".

Il premier ha anche raccontato una storiella dicendo di voler "telefonare al nuovo governo egiziano per dire loro che stanno trattando Mubarak in un modo indecente e chiedero' la scarcerazione assumendo che e' lo zio di Ruby...".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog