Cerca

Appalti: spunta nuova lista Anemone, Bertolaso 'massacro mediatico'/Il punto (4)

Cronaca

(Adnkronos) - Bertolaso sostiene ancora che ''sconvolge la superficialita' con cui si diffondono notizie che suonano come sentenze di condanna inappellabili, senza neanche far ricorso ad un minimo di verifica e, soprattutto, senza tenere in alcuna considerazione i devastanti riflessi che io e la mia famiglia stiamo subendo da questi 15 mesi di massacro mediatico''.

''Infatti, presumibilmente, l'oggetto dei 30.000 euro da me pagati per una fattura intestata a mia figlia - aggiunge - e' lo stesso della conferenza stampa del 7 maggio 2010 a Palazzo Chigi, dove mostrai lo stesso assegno che ripresento oggi e che tutti hanno potuto vedere, filmare e fotografare. Non vale neanche la pena commentare la spesa per la riparazione della tv o della vacanza sulle nevi di Marilleva che non ricordo di aver mai frequentato''.

''Questa nuova diffusione di notizie relative all'inchiesta di Perugia- scrive ancora Bertolaso - dimostra ancora una volta quanto la mia fiducia nei pm del capoluogo umbro sia stata mal riposta. Infatti nel corso di tutti gli interrogatori da me sostenuti, mai mi sono state contestate queste circostanze, ne' mai se ne e' fatto il minimo cenno, impedendomi, di fatto, in quella sede, di fornire le ragioni della mia difesa: del resto, mai i magistrati inquirenti hanno voluto prendere atto dei documenti e degli atti da me depositati che confermano oggettivamente la mia totale estraneita' alle accuse che mi vengono mosse''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog