Cerca

Governo: Zingaretti, ministeri a Milano? chiacchiere, e' fallimento Lega

Politica

Roma, 26 mag. - (Adnkronos) - "La proposta di spostare le struttura statali in periferia e' il segno del fallimento di una ipotesi federale, perche' il federalismo voleva dire delegare i poteri dello Stato ai livelli delle autonomie. Invece abbiamo il paradosso che i poteri periferici non sono stati decentrati e invece si vuole geograficamente collocare lo Stato in periferia. Intendimento del tutto folle, che da un lato provoca un sicuro aumento della spesa pubblica e poi, almeno a mio avviso, non e' praticabile visto che occorrerebbero decenni. Mi creda, sono chiacchiere in liberta'". Lo dice in un'intervista al 'Messaggero' il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti.

Secondo Zingaretti, "questa sceneggiata della destra o e' trasformismo allo stato puro, e dunque al Nord si dice una cosa e al Sud un'altra confidando in una palese doppiezza, oppure, come io credo, siamo di fronte allo sfascio di una maggioranza politica anche su questo punto della riforma dello Stato. Lo sfascio - prosegue - e' determinato dal fatto che tutto l'impianto leghista sta mostrando la corda".

"Voglio ricordare - aggiunge Zingaretti - che questa legislatura comincio' con un ingresso trionfale di Berlusconi nell'aula di Giulio Cesare del Campidoglio dove annuncio' la riforma di Roma Capitale. Tre anni dopo non solo quei poteri non sono arrivati ma addirittura e' messa in discussione la funzionalita' dello Stato. Bilancio davvero deludente".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog