Cerca

Trieste: preside respinge studenti in pantaloncini e loro chiamano la Digos

Cronaca

Trieste, 26 mag. - (Adnkronos) - Il preside dell'istituto nautico di Trieste, Raffaele Marchione, ieri mattina non voleva fare entrare a scuola una quindicina di studenti che si erano presentati in pantaloncini corti. I ragazzi sono stati bloccati dal bidello sul portone d'ingresso per volonta' del preside. A quel punto, gli studenti hanno telefonato al 113, chiedendo espressamente l'intervento della Digos. Fonti della Digos spiegano che la richiesta va imputata al fatto che i ragazzi conoscono personalmente quei poliziotti dopo le agitazioni nelle scuole di mesi fa.

La Digos e' andata alla scuola, ma non ha identificato ne' segnalato nessuno, perche' non c'era nessun reato e la vicenda, sottolinea, non avra' alcun seguito. I ragazzi avrebbero motivato il loro abbigliamento per il caldo estivo, riferisce ancora la polizia. A quel punto il preside e' sceso all'entrata dell'istituto nautico e ha permesso ai ragazzi di accedere a scuola, nonostante l'osservazione che quell'abbigliamento non fosse consono.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400