Cerca

Pil: Marcegaglia, decennio perduto, colpa lacerazioni politica

Economia

Roma, 26 mag.(Adnkronos)- "L'Italia ha gia' vissuto il suo decennio perduto. Dobbiamo muoverci in fretta. Il tempo e' un fattore discriminante. Temporeggiare o muoverci a piccoli passi e' un lusso che non ci possiamo piu' permettere". E' il leader di Confindustria, Emma Marcegaglia, a sollecitare, dal palco dell'assemblea generale, un "segnale forte" sulla crescita economica ancora al palo per precise responsabilita' della politica.

Perche' e' un vero e propio atto di accusa quello che Marcegaglia gira a maggioranza e opposizione, in sala da ascoltare la relazione. "Il decennio perduto alle nostre spalle, in termini di minore competitivita' e mancata crescita, viene da divisioni e lacerazioni interne a ciascuno dei due poli della politica, alle prese con fratture e problemi di leadership personali anteposti al benessere della politica", denuncia.

Il tempo dunque incalza. "Non possiamo piu' credere di avere davanti a noi tempi lunghissimi con cui in passato abbiamo affrontato cio' che impediva lo sviluppo, come avvenne negli anni Settanta e Ottanta sulla scala mobile e negli anni Ottanta e Novanta con le pensioni. Occorre un segnale forte con cui ottenere importanti risultati e far svoltare le aspettative, ora dominate da un rassegnato 'tanto non cambiera' nulla'".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog