Cerca

G8, a Deauville il vertice dei Grandi su 'primavera araba' e sicurezza nucleare

Esteri

Deauville, 26 mag. - (Adnkronos/Ign) - I capi di Stato e di governo del G8 si riuniscono oggi e domani a Deauville, in Normandia, sotto presidenza francese, per un vertice dedicato alla 'primavera araba' dopo le rivolte in Medio Oriente ed in Nordafrica ed alla sicurezza nucleare dopo l'incidente alla centrale di Fukushima. I leader di Francia, Italia, Germania, Gran Bretagna, Stati Uniti, Canada, Russia e Giappone discuteranno anche, nonostante il tema non sia ufficialmente in agenda, della successione a Dominique Strauss-Kahn alla guida dell'Fmi. Per il vertice del Fondo monetario internazionale si e' candidata ieri ufficialmente il ministro dell'Economia francese, Christine Lagarde, tra le obiezioni dei Brics (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica), contrari all'"obsoleta convenzione" di assegnare la direzione dell'Fmi ad un europeo.

Il vertice del G8 di Deauville, in Normandia, si apre oggi alle 12,45, con il presidente francese Nicolas Sarkozy che accoglie a Villa le Cercle, i capi di Stato e di governo di Italia, Germania, Gran Bretagna, Stati Uniti, Russia, Canada e Giappone. Primo appuntamento in agenda la colazione di lavoro sul tema: "Solidarieta' con il Giappone ed economia globale". Poi, nel primo pomeriggio, la sessione di lavoro su "sicurezza nucleare, cambiamenti climatici e cooperazione con i Paesi emergenti", mentre la seconda sara' dedicata a Internet, con la partecipazione dei 'signori del web', che si sono riuniti a Parigi ieri e oggi per l'e-G8. Alle 19, Sarkozy, dopo aver incontrato i giornalisti, con al fianco la moglie Carla Bruni, accogliera' i leader e le consorti per un incontro informale al ristorante "Le Ciro's" e, alle 19,30, e' previsto che inizi la cena di lavoro dei capi di Stato e di governo dedicata alla 'primavera araba'.

Domani mattina i lavori riprenderanno alle 9,30 con la terza sessione di lavoro sugli affari politici, durante la quale sara' adottata la dichiarazione di Deauville. Quindi, alle 10,15, con la partecipazione dei premier di Egitto e Tunisia e dei vertici di Onu, Banca Mondiale, Fmi e Lega Araba, ci sara' una nuova sessione di lavoro dedicata alla 'primavera araba'. Alle 11,30 sara' la volta degli incontri tra i leader del G8 e quelli dei Paesi africani per la sessione allargata dedicata alla Partnership con l'Africa. Il summit si concludera' alle 14,15 con la conferenza stampa di Sarkozy e degli altri leader, dopo la colazione di lavoro allargata sullo sviluppo dell'Africa.

Sulla 'primavera araba', ieri da Londra, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ed il premier britannico David Cameron hanno sottolineato la necessita' di "un vasto programma di sostegno politico ed economico" ai Paesi della regione che si sono incamminati lungo il percorso della democrazia, come Egitto e Tunisia, i cui premier saranno domani a Deauville. E domani sara' anche la giornata dedicata alla 'Partnership con l'Africa', con l'incontro tra i leader del G8 e quelli di dieci nazioni africane (oltre ad Egitto e Tunisia, Senegal, Etiopia, Sudafrica, Costa d'Avorio, Niger, Nigeria, Guinea, Algeria).

I lavori del vertice inizieranno questa mattina alle 13 con la colazione di lavoro sulla "Solidarieta' al Giappone e l'economia globale". In agenda, al summit, anche tutti i 'temi classici' del G8: lotta al terrorismo, anche alla luce dell'uccisione di Osama bin Laden, situazione in Afghanistan e Pakistan, non proliferazione nucleare, cambiamenti climatici. E poi la guerra della Nato in Libia e la repressione delle rivolte in Siria. Nel pomeriggio di oggi, inoltre, ci sara' un'intera sessione di lavoro dedicata a Internet e all'obiettivo indicato dal presidente francese Nicolas Sarkozy di "moralizzare la rete", tema di cui si e' parlato martedi' e ieri all'e-G8 a Parigi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog