Cerca

Carceri: detenuti informatizzeranno fascicoli tribunale sorveglianza Lazio (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Il lavoro consistera' nella scannerizzazione e nell'archiviazione dei fascicoli e sara' effettuato in locali appositamente attrezzati all'interno del carcere di Rebibbia Nuovo Complesso. Il materiale da lavorare sara' trasferito dagli archivi del Tribunale di Sorveglianza a Rebibbia. Considerato che ognuno dei circa 145.000 fascicoli e' composto da una media di 30 pagine, si prevede che saranno digitalizzate complessivamente oltre 4.350.000 pagine. E' previsto che ognuno dei detenuti coinvolti nel progetto lavorera' una media di 960 pagine al giorno (120 l'ora). Cuore dell'operazione, sara' il laboratorio informatico del pensitenziario di rebibbia nuovo complesso.

Si e' detto soddisfatto della sinergia raggiunta, il Capo del Dap, Franco Ionta, che ha che nel suo intervento ha sottolineato il valore della ''cultura e del lavoro'' per il recupero dei detenuti, che in questo modo vivono ''un progetto di crescita''. ''Dei 67.000 detenuti -ha rimarcato- il 20 per cento, circa 14.000 persone, lavora. Un numero importanteche certo deve essere implementato, ma e' un buon risultato fino a questo momento, se si considera che meta' della popolazione carceraria e' in attesa di giudizio''.

''L'amministrazione pensitenziaria -ha tenuto a precisare Ionta- non e' solo quella che apre e chiude le porte del carcere, ma quella che da' un'opportunita' al detenuto''. La prima fase operativa del progetto sara' la formazione dei detenuti coinvolti che riguarda, in particolare, l'uso di computer, scanner e software da utilizzare, in modo da acquisire la preparazione indispensabile per portare a termine il lavoro. 8segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog