Cerca

Confindustria: Marcegaglia a Fiat, no a soci serie A e B, no a strappi/rpt

Economia

Roma, 26 mag. - (Adnkronos) - "Non ci sono soci di serie A e soci di serie B. Non agiamo sotto la pressione di nessuno, non pieghiamo le regole della maggioranza alle esigenze di un singolo. Sono finiti i tempi in cui l'agenda di Confinustria era dettata da poche grandi imprese". E' il leader di Confindustria, Emma Marcegaglia, dal palco dell'assemblea generale, a rispondere cosi' alle scelte di Fiat , intenzionata da uscire dal sistema confindustriale. Parole accolte da un forte applauso da parte della platea. "Questo e' il nostro obiettivo, questa e' la stella polare che seguiro'", aggiunge, ricordando la missione conferitagli dalle Assise di Bergamo che sara' il punto di riferimento della prossima azione di Confindustria. "Ho avuto la responsabilita' di guidare Confindustria in anni drammatici, i piu' difficili degli ultimi decenni. Ho chiara l'azione riformatrice da portare avanti e lo faro' ma senza strappi improvvisi, che fanno male alle imprese e al paese", prosegue. "Conosco molto bene la realta' internazionale visto che la mia azienda di famiglia non ha mai preso un euro di contributo pubblico **come** la gran parte delle aziende presenti in sala", scandisce, rivendicando anche un grande lavoro svolto sulle relazioni industriali. "In tre anni abbiamo fatto molto di piu' di quanto svolto negli ultimi 15 anni", conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog