Cerca

Musica: Rizzi debutta sul podio del San Carlo con Wagner e Mahler (3)

Spettacolo

(Adnkronos) - Di grande intensita' e' il primo lavoro sinfonico di Gustav Mahler, al quale l'autore lavoro' per ben sei anni, dal 1888 al 1894, pubblicando tre versioni prima di quella definitiva. L'opera si accompagna al titolo ''Titan'', riferimento all'omonima novella di Jean Paul Richter. Nel lungo tempo di composizione e revisione, Mahler fu influenzato dal classicismo brahmsiano, dalla nuova musica wagneriana, e cerco' ispirazione nella tradizione liederistica, nelle melodie popolari e in quelle per l'infanzia (tra cui Fra' Martino), e infine in elementi extramusicali tra cui l'illustrazione per bambini Il Funerale del cacciatore. Il risultato e' un lavoro solenne e di grande suggestione, con una varieta' di suoni e cambi di registro.

Se il primo movimento si apre con un ritmo lento, il secondo e' basato su uno Scherzo; il terzo, il piu' noto al pubblico, e' una grottesca parodia di una marcia funebre, il cui clima anche fiabesco e' rotto dall'improvviso attacco del quarto movimento, pagina drammatica che si conclude in forma di sonata. Mahler ha dunque creato una netta cesura tra i primi due movimenti e gli ultimi due, passando dai toni classici che suggeriscono l'immensita' della Natura e l'esaltazione della purezza e della serenita', a temi gravi ed eroici che indagano il rimpianto per l'innocenza perduta e la sensazione di estraneita' dell'uomo di fronte al mistero dell'esistenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog