Cerca

Napoli: Verdi, D'Alessio ci ripensi, non puo' cantare per i leghisti

Politica

Napoli, 26 mag. - (Adnkronos) - "Come fa il nostro amico Gigi D'Alessio a cantare a Milano per i Leghisti che da anni insultano e denigrano i napoletani? Ci auguriamo che ci ripensi e non si esibisca per persone che in questo momento sui loro blog stanno scrivendo frasi del tipo: 'ora ce la facciamo anche con questa gente?'". Lo dichiarano il commissario regionale dei Verdi campania Francesco Emilio Borrelli e il segretario cittadino di Napoli Vincenzo Peretti.

"Non puo' cantare per i leghisti che lo deridono ed insultano Napoli. In queste ore hanno anche rimesso in circolazione il video in cui il leghista Matteo Salvini si rivolge ai meridionali cantando: 'Senti che puzza, scappano anche i cani. Stanno arrivando i napoletani... Oh colerosi, terremotati... Voi col sapone non vi siete mai lavati...'', aggiungono Borrelli e Peretti.

"Inoltre proprio in questi giorni diversi esponenti leghisti si sono augurati la morte dei napoletani. Ma come fa D' Alessio anche solo a stringere la mano a questa gente? Se ama davvero Napoli non puo' cantare per loro altrimenti dovra' aspettarsi di nuovo i fischi che ebbe durante la sua ultima esibizione che fece con Pino Daniele a piazza Plebiscito. Gigi d'Alessio cacci fuori l' orgoglio napoletano e non canti per i leghisti altrimenti sara' ricordato non come un cantante ma come un menestrello", concludono gli esponenti dei Verdi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog