Cerca

Napoli: ragazzino gambizzato dopo lite su facebook, due arresti

Cronaca

Napoli, 26 mag. - (Adnkronos) - Due ragazzi di 18 e 20 anni, entrambi con precedenti, sono stati arrestati dagli agenti dell'Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli per tentato omicidio nei confronti di un 17enne e porto illegale di arma. Le Volanti della Questura sono intervenute ieri notte in Calata Capodichino nei pressi di una sala bingo dove un minorenne, in compagnia di tre amici, era stato colpito alla gamba nei pressi dell'uscita secondaria della struttura ad opera di Cacchione.

Dalla ricostruzione e' emerso che le vittime dell'agguato, chattando con alcuni ragazzi che avevano conosciuto su Facebook, avevano avuto un diverbio per motivi di gelosia a causa di una fidanzatina di appena 14 anni. Dalla minacce in chat alle vie di fatto il passaggio e' stato breve: un amico della vittima, ha poi riferito che era stato minacciato di morte prima attraverso la chat e poi con alcune telefonate.

Il diciottenne, in compagnia di due suoi amici, era passato piu' volte con una Fiat 500 vicino ai ragazzi che sostavano all'uscita della sala. Ad ogni passaggio, tanto lui quanto gli altri due complici, avevano lanciato occhiate minacciose. Successivamente avevano parcheggiato l'auto vicino ad una tabaccheria poco distante. A questo punto il ragazzo sceso con una pistola in pugno e si e' diretto verso i ragazzi. Arrivato a distanza di tiro, il 18enne ha iniziato a sparare in aria e vedendo che i ragazzi fuggivano ha esploso un ulteriore colpo a braccio teso colpendo non il ragazzo che aveva precedentemente minacciato, ma un suo amico 17enne. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog