Cerca

Federalismo: Regione Sicilia ricorre a Suprema corte contro quello municipale

Politica

Palermo, 26 mag. - (Adnkronos) - A seguito della deliberazione della giunta di Governo del 13 maggio scorso, la Regione siciliana ha presentato ricorso alla Corte costituzionale per impugnare il decreto sul federalismo fiscale municipale, ritenendo gli articoli 2 e 14 lesivi delle prerogative statutarie regionali e, in particolare, dell'autonomia finanziaria sancita dagli articoli 36 e 37 dello Statuto autonomistico siciliano.

L'articolo 2 riscrive la distribuzione dei tributi (in larga parte immobiliari) tra Stato ed enti territoriali; l'articolo 14 precisa l'ambito di applicazione del nuovo fisco dei sindaci e le modalita' per introdurlo anche nelle Regioni a Statuto speciale. Sul medesimo decreto la Regione siciliana aveva gia' negato l'intesa in sede di conferenza Stato-Regioni. Il contenzioso era stato aperto gia' da tempo dalla Regione siciliana, ma era stato mantenuto sul piano esclusivamente politico.

Il ricorso fa riferimento innanzitutto alla sentenza della Corte Costituzionale 20l/2010 che si e' gia' espressa sulla questione di legittimita' di alcuni articoli della stessa legge 42 proprio su istanza della Regione siciliana. Nella circostanza la Suprema corte aveva stabilito che "gli unici princi'pi della delega sul federalismo fiscale applicabili alle Regioni a statuto speciale ed alle Province autonome sono quelli contenuti negli artt. 15, 22 e 27". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog