Cerca

Perugia: solo un fermo convalidato per la sparatoria di Foligno

Cronaca

Perugia, 26 mag. (Adnkronos) - Solo uno dei due fermati per la sparatoria di Maceratola rimarra' in carcere. Si tratta del piu' giovane dei due, che restera' dietro le sbarre a Perugia. Lo ha deciso il gip Carla Giangamboni, convalidando il fermo emesso dal pubblico ministero Mario Formisano. L'altro fermato invece che era stato bloccato all'altezza di Capua dopo un lungo inseguimento, e' stato rimesso in liberta' dal gip Cettina Scognamiglio del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, perche' a suo parere, non sussiste univocita' degli indizi contro l'indagato tali da giustificare il fermo. I due uomini calabresi residenti a Foligno e Trevi, erano stati fermati in seguito alla sparatoria avvenuta lunedi' sera a Maceratola, una frazione di Foligno.

Dopo il decesso di ieri del rom ricoverato a Terni, l'altro uomo rimasto ferito nella sparatoria e' stato oggi sottoposto ad un delicatissimo intervento chirurgico alla testa per rimuovere un proiettile. Lo stesso e' riuscito solo in parte, in quanto alcuni frammenti restano ancora nel cervelletto dell'uomo, che attualmente e' ricoverato nel reparto di rianimazione del Santa Maria di Misericordia di Perugia. Intanto proseguono le indagini di carabinieri e polizia coordinati dal pm Mario Formisano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog