Cerca

Arezzo: sequestrata discarica di 132mila mq con rifiuti pericolosi

Cronaca

Arezzo, 26 mag. - (Adnkronos) - Gli agenti del Corpo Forestale dello Stato, coordinati dal pm Marco Dioni della Procura di Arezzo, hanno scoperto e sequestrato alla periferia del capoluogo un'area ex-industriale di 132.000 metri quadrati, all'interno della quale sono stati abbandonati nel tempo rifiuti speciali, anche pericolosi, in quantita' notevole. L'indagine, condotta in collaborazione con la locale Questura, aveva portato qualche giorno fa al fermo di tre pregiudicati, colti in flagranza mentre stavano rubando cavi elettrici e altro materiale in rame. I tre erano stati quindi denunciati per furto.

Durante i servizi di controllo svolti, gli uomini della Forestale hanno anche notato la presenza di tonnellate di rifiuti, abbandonati all'interno e all'esterno dei fabbricati industriali. Tra questi spiccavano rifiuti speciali pericolosi, come batterie per auto, lampade al neon, fusti di carburante, materiali elettrici e elettronici, monitor con tubo catodico, diluenti e bombole di gas.

Notevole anche la quantita' scoperta di rifiuti speciali non pericolosi tra i quali pneumatici usurati, cavi elettrici, rifiuti ferrosi e legnosi di vario genere, plastica. Vista anche la pericolosita' dei rifiuti scoperti, abbandonati tra l'altro in aree e fabbricati facilmente accessibili, e' stato operato il sequestro di tutta l'area. Sono in corso indagini volte a individuare i responsabili dell'abbandono dei rifiuti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog