Cerca

Potenza: Operazione Domino, fatture false per centrali a biomasse

Cronaca

Potenza, 26 mag. - (Adnkronos) - Riguardava la realizzazione fittizia di due centrali a biomasse la maxi frode fiscale da 91 milioni di euro scoperto dai finanzieri di Lauria (Potenza) con l'inchiesta ''Domino''. Oggi l'indagine ha portato all'arresto di sei persone, di cui quattro in carcere. Un provvedimento cautelare riguarda un obbligo di firma. Le misure cautelari, su ordine della Procura di Lagonegro, sono state eseguite a Lauria, Lagonegro, Latronico (Potenza) e Policoro (Matera).

Tutto e' nato da un'ordinaria attivita' ispettiva di natura fiscale che ha portato a scoprire un esteso giro di fatture false per operazioni inesistenti avvenute tra il 2006 ed il 2009.

Nello specifico, il sodalizio - l'accusa contesta infatti l'associazione a delinquere - ha operato nel settore dell'energia alternativa, con particolare riferimento alla fittizia creazione di centrali elettriche a biomasse nei Comuni di Teana (Potenza) e Tricarico (Matera), ottenendo le necessarie autorizzazioni per la costruzione delle stesse e sfruttando tale circostanza per giustificare l'emissione e l'utilizzo di fatture false, senza che nessuna centrale abbia mai preso vita. La frode si e' consumata con l'emissione di documenti contabili attestanti prestazioni e forniture mai effettuate, ad opera di societa' e ditte di ''comodo''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog