Cerca

Sicilia: commissario Stato impugna norma formazione professionale (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Secondo il commissario dello Stato, pero', ''in questo modo si conferisce una validita' temporale superiore a quella prescritta dalla vigente normativa statale al Durc, consentendo agli enti di formazione professionale, beneficiari dei contributi per il pagamento delle retribuzioni del proprio personale, di documentare la regolarita' e la correttezza nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali ed assicurativi, per il corrente anno, facendo ricorso a una attestazione riferita agli obblighi esistenti nel 2010. La disposizione distorce la ratio sottesa all'istituzione e alla disciplina del Durc da parte del legislatore statale, assicura l'erogazione del finanziamento agli enti di formazione professionale, ancorche' gli stessi non abbiano provveduto a regolarizzare le posizioni contributive ed assicurative dei propri dipendenti".

Il Durc, ovvero la certificazione della regolarita' contributiva, rappresenta, infatti, "una frontiera" posta dalla Riforma Biagi, "a baluardo difensivo del lavoro, valutato nella prospettiva di tre dei suoi tradizionali pilastri: sicurezza sul lavoro, tutela retributiva ed assicurativa, contribuzione previdenziale". In tale ottica il legislatore statale pertanto ha regolato la materia del Durc sia nell'ambito degli appalti pubblici, sia in quello per l'accesso alle sovvenzioni e benefici comunitari. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog