Cerca

Valute: 'effetto Cina' spinge ai massimi il dollaro neozelandese

Finanza

Pechino, 27 mag. - (Adnkronos/Dpa) - E' bastato l'annuncio, non confermato, dei possibili investimenti in Nuova Zelanda del fondo sovrano cinese a far schizzare in alto il dollaro di Auckland, passato a quota 81 centesimi sul biglietto verde, il valore piu' alto degli ultimi tre anni. Secondo il sito di informazione finanziaria interest.co.nz, infatti, la Chinese Investment Corp starebbe per destinare l'1,5 per cento delle sue riserve in valuta estera, pari a circa 3,5 miliardi di euro, a investimenti in Nuova Zelanda.

Il ministro delle finanze di Auckland Bill English ha ammesso di aver incontrato i vertici di Chinese Investment Corp circa un mese fa, e che i rappresentanti di Pechino "potrebbero aver destinato una piccolissima parte delle migliaia di miliardi di dollari" del loro patrimonio a investimenti in Nuova Zelanda.

Tuttavia, ha aggiunto, "non conosciamo le cifre, e non abbiamo parlato direttamente" di investimenti. English ha comunque ammesso la preoccupazione che il dollaro della Nuova Zelanda possa raggiungere livelli record, un elemento che peserebbe sulle aziende che esportano in paesi che usano il dollaro statunitense.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog