Cerca

Yemen: opposizione pronta a scendere in piazza a Sana'a

Esteri

Sana'a, 27 mag. - (Adnkronos/Aki) - Sono attese oggi nuove manifestazioni di massa dell'opposizione a Sana'a, la capitale dello Yemen, per chiedere le dimissioni del presidente Ali Abdullah Saleh, mentre si aggrava il bilancio degli scontri tra i miliziani tribali che fanno capo al leader dell'opposizione Sheikh Sadiq al-Ahmar e le forze governative.

"Andro' a protestare per dire al mondo che voglio cambiare questo regime e per assicurare che la nostra richiesta sia accolta pacificamente, non attraverso la guerra", ha affermato un attivista di nome Abdullah, citato dall'agenzia d'informazione 'Dpa', che si prepara a scendere in piazza in quello che e' stato ribattezzato 'il venerdi' della rivoluzione pacifica'. Contemporaneamente, e' in programma una manifestazione dei sostenitori di Saleh davanti al palazzo presidenziale a Sana'a.

Almeno 60 persone sono morte negli scontri tra la milizia di al-Ahmar e le forze di sicurezza di Saleh che vanno avanti da lunedi', all'indomani del rifiuto da parte del presidente di firmare l'accordo con l'opposizione per il passaggio di poteri. Il presidente, nel tentativo di arginare le violenze, ha firmato un ordine di arresto per il leader dell'opposizione e i suoi fratelli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog