Cerca

Sanita': Caselli, per Ferrero nessuna richiesta di misura

Cronaca

Torino, 27 mag. - (Adnkronos) - "Per l'assessore regionale alla sanita', Caterina Ferrero, indagata per turbativa d'asta, per la revoca di un bando che riguarda la fornitura di presidi per l'incontinenza non e' stata formulata alcuna richiesta di misura perche' non ci sono indizi sufficienti" . Lo ha precisato il procuratore capo, Giancarlo Caselli, nella conferenza stampa sulla maxi operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Torino che ha portato all'arresto di sette persone.

Caselli ha poi spiegato che nel secondo episodio contestato, in cui Ferrero e' indagata per la turbata liberta' del procedimento di scelta del vincitore di concorso, per un bando che sarebbe stato cucito su misura di un candidato per un posto nella direzione regionale "gli indizi ci sono, ma l'unica misura corrispondente non e' consentita dalla legge perche' a carico dell'assessore c'e' un'investitura popolare che inibisce l'eventuale sospensione dai pubblici uffici".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog