Cerca

I pm: "Sarah costretta a salire in auto da Cosima e Sabrina, poi strangolata in casa"

Cronaca

Taranto, 27 mag. - (Adnkronos) - Cosima Serrano e la figlia Sabrina Misseri avrebbero costretto Sarah Scazzi a salire nella loro auto e poi l'avrebbero condotta nella loro abitazione dove sarebbe stata strangolata con una cintura, per i pm della procura di Taranto. Questa la ricostruzione che circola tra gli iniquirenti che si occupano del caso Scazzi. Ricostruzione emersa dopo l'ennesimavolta, avutasi ieri era con l'arresto di Cosima Serrano, la madre di Sabrina Misseri e moglie di Michele, finita in cella per l'omicidio della piccola Sara.

''Le direi che è un'assassina''. A nove mesi dal delitto di Avetrana, Concetta Scazzi assiste all'ultimo colpo di scena. Alla domanda dell'inviata del Tg5 Francesca Pozzi, che le chiede se c'è giustizia per Sarah, Concetta replica: ''La giustizia umana è inadempiente, purtroppo. Io spero sempre in quella divina, l'ho detto e lo ridico''. Ma ora ci siamo? ''Sotto certi aspetti si', poi dobbiamo vedere in futuro'', dice Concetta. Ma si aspettava che sua sorella Cosima la tradisse cosi'? ''No, per quale motivo mi deve tradire?'', si domanda Concetta, che si fidava di Cosima ''come una sorella''. Ieri, l'arresto, quelle terribili accuse di concorso in omicidio e soppressione di cadavere. E oggi, se avesse Cosima davanti cosa le direbbe Concetta? La risposta e' secca: ''Che e' un'assassina''.

Intanto non è stato ancora fissato l'interrogatorio di garanzia di Cosima Serrano Misseri, zia di Sarah Scazzi, detenuta da ieri in carcere con le accuse di concorso in omicidio e in soppressione di cadavere. Secondo quanto si apprende potrebbe svolgersi lunedì alla presenza del suo avvocato, Franco De Jaco.

Intanto ieri il gip del Tribunale di Taranto, Martino Rosati, ha rilasciato il nulla osta a un interrogatorio in carcere di Michele Misseri, padre di Sabrina e marito di Cosima, nell'ambito di indagini difensive, così come richiesto da tempo dagli avvocati della figlia Sabrina, Franco Coppi e Nicola Marseglia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog