Cerca

Ricerca: Bonino, Italia da anni senza politiche 'a misura di donna'

Cronaca

Roma, 27 mag. (Adnkronos) - "Le donne italiane sono bravissime, il loro talento e la loro tenacia vengono riconosciute da tutti a parole, oltre che confermate dai dati come quelli dell'ultimo rapporto Istat, ma vivono in un Paese pessimo, che da tantissimo tempo non ha creato e messo in pratica politiche che le valorizzino". A parlare all'Adnkronos e' Emma Bonino, vicepresidente del Senato, che traccia un quadro della situazione femminile in Italia, in occasione della cerimonia di assegnazione delle Borse di Studio "L'Ore'al Italia per le Donne e la Scienza", in programma lunedi' a Milano, presso l'Universita' degli Studi, nell'ambito del programma L'Oreal-Unesco "For Women in Science".

Le donne italiane "ormai oberate da tutte le incombenze alle quali sono chiamate, dall'assistenza agli anziani alla cura della famiglia - sottolinea Bonino - pur essendo bravissime devono pero' occuparsi di tutto, lasciando cosi' al lavoro solo la parte che rimane, costrette cosi' a sacrificare la carriera e lasciare agli uomini i posti di potere". Secondo Bonino pero' "evidentemente si vuole continuare cosi'". Ne e' prova "la battaglia che stiamo facendo perche' vengano destinati alle politiche di conciliazione i 4 miliardi in 10 anni risparmiati grazie all'innalzamento ed equiparazione dell'eta' pensionabile delle donne. Fondi - precisa - destinati con decreto del 2010 a queste politiche e che improvvisamente sono spariti, con un vero e proprio scippo".

"Per questo - aggiunge - cerchiamo adesso, con tutte le associazioni 'al femminile', di intervenire sul decreto Sviluppo perche' non e' piu' pensabile che si vada avanti con dichiarazioni e parole che si sciolgono come neve al sole quando c'e' da mettere in atto politiche ad hoc, tra l'altro previste da una legge. Insomma - conclude - siamo stanche di riconoscimenti e belle parole mai seguite da atti concreti. Anche l'Odg che io avevo presentato al Senato e' stato respinto con 4 voti ma - assicura - noi torniamo alla carica perche' quei soldi spariti vengano impiegati a favore delle donne".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog