Cerca

Ricerca: Marchini, le donne faticano di piu' nel mondo del lavoro

Cronaca

Roma, 27 mag. (Adnkronos) - "Le donne faticano di piu' nel mondo del lavoro e della ricerca. Sono fortemente penalizzate. E' evidente che c'e' ancora un criterio discriminatorio che le mette in grave difficolta'". L'attrice Simona Marchini, parlando con l'Adnkronos, fa il punto sulla situazione femminile nel mondo del lavoro in occasione della cerimonia di assegnazione delle Borse di Studio 'L'Ore'al Italia per le Donne e la Scienza', lunedi' a Milano, presso l'Universita' degli Studi, nell'ambito del programma L'Oreal-Unesco 'For Women in Science'.

"Mi sembra drammatico - aggiunge- dover ancora discutere negli anni Duemila di questi problemi e della divisione di ruoli tra uomini e donne. In realta' dobbiamo guardare sempre alla qualita' delle persone al di la' che siano maschi o femmine. Il criterio di valutazione per avere un lavoro, o un assegno di ricerca, deve essere basato sul merito e non sul sesso. Siamo tutti persone -continua- e dobbiamo essere valutati sulle capacita' a parita' di condizione. E le donne dovrebbero essere valutate sul serio per quello che valgono".

"Non mi piace invece -sottolinea- il criterio delle quote rosa. Trovo giusto che le donne abbiamo maggiore spazio ma non trovo corretto parlare delle donne mettendole sullo stesso piano di una 'razza protetta'. Valgono le persone - ribadisce l'attrice. "E le donne devono avere gli stessi diritti e gli stessi doveri dei maschi. E' necessario offrire, insomma - conclude - la stessa parita' di chances a tutti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog