Cerca

Medicina: a Cagliari convegno 'La prevenzione primaria delle malformazioni congenite' (2)

Cronaca

(Adnkronos) - La novita' di questi ultimi anni e' che l'acido folico puo' prevenire non solo la spina bifida e la cheilognato palatoschisi (nota come ''labbro leporino''), ma anche la maggior parte delle altre malformazioni congenite conosciute, come le cardiopatie congenite e le uropatie malformative. Il Rotary Club Cagliari e' impegnato, da circa sette anni, in un Progetto di prevenzione primaria delle Malformazioni Congenite. Il costo dell'assistenza di un solo bambino affetto da spina bifida, si aggira intorno ai 350 mila euro. Con l'utilizzo di acido folico somministrato alla futura mamma nel periodo preconcezionale, si prevede ogni anno in Sardegna una riduzione di 100/150 bambini malformati ed in Italia di 1000/3000.

Tra i relatori, per l'universita' di Cagliari, Sergio Galanello (direttore clinica pediatrica, Microcitemico), Gian Benedetto Melis (direttore sanitario Azienda Mista), Anna Maria Nurchi (direttore clinica pediatrica azienda mista), Carlo Carcassi (direttore centro regionale trapianti), Antonio Cao (pediatra emerito), Vassilios Fanos (neonatologo). Partecipano anche i primari Costantino Marcello, Giovanni Monni, Umberto Pelosi, Roberto Tumbarello, Eleonora Coccollone. Il Rotary Club Cagliari e l'Associazione Spina Bifida Italia hanno coinvolto anche Pierpaolo Mastroiacovo (Direttore del ICBD - International Centre on Birth Defetcs, Roma) e Domenica Taruscio (responsabile centro nazionale Malattie rare - Istituto Superiore di Sanita').

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog