Cerca

Matera: intimidazioni a Scanzano Jonico, intensificati controlli (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Grazie alle tracce di olio lasciate sul fondo stradale, l'autovettura e' stata ritrovata a due chilometri e mezzo di distanza. Il caso, infatti, ha voluto che subito dopo l'episodio l'auto in questione avesse rotto la sottocoppa del motore perdendo cosi' olio. Si e' cosi' risaliti a Marino. Da informazioni si e' appreso inoltre che e' solito frequentare Bruno, gia' denunciato per l'incendio doloso avvenuto lo scorso 7 ottobre 2010 all'interno del villaggio turistico Torre del Faro di Scanzano. I due, ascoltati dagli investigatori, hanno riferito una ricostruzione della serata da loro trascorsa insieme chiaramente falsa.

Le risultanze investigative, sia di ordine testimoniale nonche' i riscontri probatori susseguenti alle tracce evidenziate dal locale gabinetto di polizia scientifica, hanno permesso di raccogliere numerosi elementi indizianti a carico dei due indagati, che sono stati pertanto arrestati. Le indagini proseguono per scoprire il movente del gesto. Preziosa e' stata la collaborazione di alcuni abitanti del quartiere per chiarire subito la vicenda. In una conferenza stampa il Questore di Matera, Gianfranco Bernabei, ha sottolineato l'importanza di mantenere un costante ed intenso controllo del territorio e di intervenire con decisione per stroncare sul nascere ogni tentativo della criminalita' di fare intimidazioni ed altre azioni delittuose.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog