Cerca

Tav: Fassino, non farla danno per tutto territorio

Economia

Torino, 27 mag. - (Adnkronos) - "La Torino-Lione deve essere avviata al piu' presto e il Governo deve garantire l'apertura dei cantieri e i fondi per le compensazioni". Lo ha detto Piero Fassino, neosindaco di Torino, intervenendo questa mattina all'iniziativa per dire si' all'opera organizzata all'Unione Industriale di Torino.

"La Torino-Lione - ha argomentato Fassino - e' un'opera strategica per l'Italia, il Piemonte e Torino: e' molto di piu' di una ferrovia, e' un corridoio europeo che si inserisce in quadro trasportistico di crescita e di sviluppo per tutti i paesi dell'Unione europea. Non farla costituirebbe un danno per tutto il territorio". Fassino ha poi sottolineato che "chi si oppone deve sapere che non fare la Tav in Val di Susa significherebbe solo far si che l'Unione Europea sposti il corridoio a nord o a sud di Torino".

Il neo sindaco della citta' ha lodato il buon lavoro svolto dall'architetto Mario Virano con l'Osservatorio che "ha permesso di recepire molte delle richieste della Valle e di costruire un nuovo percorso che risolve le preoccupazioni sull'impatto ambientale dell'opera. Considerando poi le compensazioni previste e le soluzioni adottate - ha concluso - i problemi che si erano presentati sono stati risolti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog