Cerca

Omicidio Scazzi: utilizzata intercettazione ambientale del 16 maggio

Cronaca

Taranto, 27 mag. - (Adnkronos) - Tra le prove addotte dalla Procura della Repubblica di Taranto ed accolte dal gip del Tribunale della citta' jonica, Martino Rosati, che accusano Cosima Serrano, arrestata ieri sera, e aggravano la posizione della figlia Sabrina Misseri, gia' detenuta da meta' ottobre, ci sono la relazione dei carabinieri del Ros di Lecce sui tabulati telefonici ma anche alcune intercettazioni ambientali rilevate durante i colloqui in carcere della stessa Cosima con il marito Michele Misseri.

In essi emergerebbe il tentativo della donna di condizionare l'uomo per indurlo ad accusarsi dell'omicidio. L'ultima intercettazione risale al 16 maggio scorso, il giorno prima della sentenza della Corte di Cassazione. Quanto ai tabulati telefonici, l'esame del tipo di segnale di telefonia mobile utilizzato nella villetta dei Misseri dimostrerebbe che Cosima ha effettuato una chiamata alle 15,25 cioe' un'ora e mezzo dopo il delitto mentre il suo cellulare si trovava nel garage della casa e non sopra, in casa. La donna ha sempre detto che quel giorno non si era mai recata nel garage.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog