Cerca

Tav: sindaci Val Susa ricorrono al Tar contro avvio cantiere

Economia

Torino, 27 mag. - (Adnkronos) - I sindaci della Comunita' montana Valli di Susa e Sangone hanno presentato ieri un ricorso al Tar del Lazio contro la delibera fatta dal Cipe, il Comitato Interministeriale di Programmazione Economica, il 18 novembre 2010 che autorizza l'avvio del cantiere della Torino-Lione a Chiomonte. Nel mirino dei sindaci ci sono una serie di procedure che hanno consentito l'approvazione del nuovo progetto come una variante di quello di Venaus nel 2005, facendo ''slittare l'appalto nonostante cambino l'importo e il luogo dello scavo'' spiega il presidente della Comunita' Montana, Sandro Plano.

A supporto del ricorso ci sono quattro punti che i sindaci ritengono illegittimi: l'inserimento prima, e l'esclusione poi, del progetto dalla Legge Obiettivo, l'uso di finanziamenti che erano destinati all'edilizia scolastica e carceraria, l'approvazione del progetto nella sola seduta del 6 luglio 2010 senza la consegna del verbale alla Comunita' Montana, e le 129 prescrizioni fatte dalla Regione Piemonte sul progetto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog