Cerca

Cinema: quello indipendente italiano riscopre la natura, arriva 'Nauta' (2)

Spettacolo

(Adnkronos/Cinematografo.it) - Vera protagonista di questo film e' la natura, in particolare il mare: ''Vivo in una citta' attaccata al mare, che considero la piu' grande autostrada del pianeta. L'ho voluto rappresentare con toni caldi e profondi, con colori come il blu e l'oro, che sono predominanti e anche accentuati, proprio per rendere questa dimensione onirica. Mentre molte scene, come le notte stellate, sono state ritoccate grazie alle tecniche di computer grafica''.

Un film 'on the road' con finale romantico, che appare leggero proprio per le atmosfere che evoca, ma costato molto al regista: ''E' stata una sfida girare in barca a vela, sia per gli spazi cosi' ridotti, sia per le attrezzature. Per fortuna grazie alle camere digitali siamo riusciti nel nostro intento''.

Sforzi messi in luce anche da Massimo Andrei, che ricopre il ruolo del marinaio Max ed e' co-sceneggiatore: ''La stesura della sceneggiatura ha richiesto tempo, come la post-produzione. Ci interessava raccontare le storie di cinque personaggi facendo fare ad ognuno di loro un percorso personale, partendo dall'idea dei moderni reality-show''. E di catarsi parla anche il protagonista David Coco: ''E' un film decisamente in controtendenza che esprime la volonta' e di utilizzare il viaggio come la possibilita' catartica di ognuno di noi di rimettersi in contatto con noi stessi''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog